ENI - Eni Cultura

Allestimento

L'allestimento della Sala Alessi

... ecco che sente un dolce soffio di Zefiro alzarsi lievemente e agitarle da ogni parte il lembo della veste che, gonfiato come una vela, la sollevava con suo leggero alito e facendola scivolare a poco a poco lungo il pendio dell’erta rupe, la depone con dolcezza nel grembo di un prato fiorito della valle sottostante. Vide un bosco fitto di alberi alti e grandi, vide una sorgente luccicante di acque cristalline, e nel mezzo del bosco, vicino al luogo dove sorgeva la sorgente, vide una reggia, non certo costruita da uomini, ma opera di dei. ... le Ore spandevano tutt’intorno una pioggia di rose e di altri fiori colorati, le Grazie spandevano profumi e le Muse facevano risuonare i loro canti armoniosi.... Così Psi- che divenne sposa di Amore secondo le prescrizioni del rito, e quando il tempo per il parto fu terminato nacque loro una figlia che noi chiamiamo Voluttà.
Apuleio



Le metamorfosi - Il concept

Il progetto di allestimento per l’esposizione dia Amore e Psiche di Canova e di Psyché et l’Amour di Gérard raccoglie e sottolinea l’ispirazione che viene dalla lettura della favola di Apuleio reinterpretata nell’estetica neoclassica: di questa esalta in particolare la rappresentazione del giardino che diventa lo scenario ideale in cui collocare i capo- lavori del Louvre. Le siepi di un labirinto neoclassico penetrano nel salone cinquecentesco dell’Alessi creando ideali stanze a cielo aperto. Le ombre della vegetazione si arrampicano sulle pareti del salone come sulle rovine disegnate da Piranesi. Gli archi, posti in ordine decrescente, creano fughe prospettiche che lasciano immaginare un parco infinito. E sono i profumi sottili e i suoni ovattati del giardino immerso nella notte ad accompa- gnare il visitatore verso la scoperta delle due meravigliose opere d’arte. breve descrizione tecnica L’impianto architettonico dell’allestimento consiste in tre pareti a foggia di siepi vege- tali, così da definire un primo spazio dedicato alla comunicazione didattica, un secon- do che accoglie il quadro ed un terzo per la scultura. Pareti e pavimento sono completamente rivestiti in erba sintetica. Le opere sono esposte in apposite vetrine costruite dal Laboratorio Museotecnico Goppion. I profumi del giardino, sono appositamente creati dalla Officina Profumo Farmaceutica di Santa Maria Novella, casa fondata nel 1612 a Firenze.